Essere grati significa saper vedere l’amore di Dio in tutto ciò che ci è donato.

(T. Merton)


* * *


<< Grazie, Signore, per i giorni trascorsi,
grazie per la direzione che hai dato alla mia vita,
grazie per le ferite che hanno sanato il mio spirito,
grazie per il tempo che mi è stato concesso.
Grazie, Signore, per le belle mattinate di primavera,
grazie per le grigie nebbie d’autunno,
grazie per le parole di consolazione,
per le lacrime di dolore e per quelle di gioia.
Grazie per ciò che hai nascosto al mio sguardo,
grazie per ciò che ho potuto vedere con chiarezza,
grazie per le stelle che sorgono all’imbrunire,
grazie per ciò che non ho avuto.
Grazie per le ore buie della mia vita,
grazie per il tocco gentile della tua mano,
grazie per avermi guidato dolcemente verso i mieiobiettivi,
grazie per il dono della riconciliazione.
Grazie per i giorni di sole d’estate,
grazie per le nuvole,
grazie per avermi insegnato a vedere la bellezza,
grazie per avermi permesso di vincere l’oscurità.
Grazie per avermi fortificato in tutte le mie lotte e battaglie,
grazie per aver rispettato le mie speranze,
grazie per il giorno che si staglia nel futuro,
grazie per il giorno del mio Golgota.
Grazie per le rose e i loro boccioli,
grazie per le loro spine,
grazie per il calore che ha scaldato i miei inverni,
grazie per aver mantenuto tutte le tue promesse.
Grazie perché posso stare presso la tua croce,
grazie per avermi preparato una dimora che duraper sempre,
grazie perché posso stare vicino al tuo cuore:
grazie per essere il tutto per me>>.


( GRATITUDINE, CITTA' NUOVA, P.13)

Statistiche

Visite agli articoli
647626

Chi ci visita?

Abbiamo 108 visitatori e nessun utente online

Template Settings
Select color sample for all parameters
Red Green Blue Gray
Background Color
Text Color
Google Font
Body Font-size
Body Font-family
Scroll to top